statistiche accessi Termina a reti bianche il derby del Satiro tra Mazara e Mazarese – Mazara Sport
Connect with us

Calcio

Termina a reti bianche il derby del Satiro tra Mazara e Mazarese

Una gara divertente in cui le due compagini cittadine dividono la posta in palio. Di seguito la cronaca del match e il tabellino:

Primo tempo: Fase di studio a inizio partita, con i giallorossi che per primi si affacciano in avanti con Seckan, ma chiude la difesa gialloblu. Il Mazara a sua volta si propone con Enea, il suo cross viene chiuso. Al quarto d’ora, i gialloblu recriminano per un fallo da ultimo uomo di Jammeh su Guaiana, lanciato a rete, per l’arbitro è solo giallo nei confronti del difensore giallorosso. Al 21’, Seckan ci prova di testa, pallone che finisce lontano dalla porta. Cinque minuti dopo, Testa conclude verso la porta, Lombardo salva i suoi in spaccata. Brividi per il Mazara quando Erbini finisce a terra dopo un presunto contatto con Punzi, l’arbitro punisce la simulazione dell’esterno ospite col giallo. Alla mezz’ora, altra occasione per la squadra di Iacono, Cicala ci prova da fuori, debole e impreciso. Tre minuti dopo, Mazarese vicina al vantaggio con Seckan che tenta il pallonetto su Pizzolato in uscita, la palla termina di poco a lato. A questo punto viene fuori il Mazara con Elamraoui che scappa sulla destra e mette in mezzo per Guaiana, la sfera però termina sul fondo. Al 38’, Bulades mette in mezzo dalla sinistra, Elamraoui anticipa l’avversario e colpisce di testa, ma la sfera termina a lato. I minuti finali sono vivaci, ma si va al riposo sullo 0-0.

Secondo tempo: Nessun cambio in avvio di ripresa e Mazara che parte meglio degli avversari, con un cross di Sami sul quale Bulades ci prova di testa, palla alta. Al 54’, mister Domenicali deve rinunciare a capitan Lombardo, infortunatosi: al suo posto dentro Genesio. Un minuto dopo, altra chance per i gialloblu: Guaiana controlla fuori area, si gira e prova la conclusione, alta. Gara che vive di fiammate, girandola di sostituzioni dalle panchine e al 72’ l’arbitro concede un rigore alla Mazarese per un contatto tra Enea ed Erbini. Dal dischetto va Testa ma Pizzolato è ancora una volta decisivo e para (terzo rigore respinto dall’estremo difensore gialloblu in stagione). Il Mazara si galvanizza e va a sua volta vicino al gol: al 76’ Badjie impegna severamente De Miere che respinge, sul prosieguo dell’azione palla in mezzo per Matos che colpisce di testa, ma De Miere si rifugia in corner. A questo punto i ritmi calano leggermente e l’ultima chance è per la Mazarese: al 93’ i giallorossi partono in corner, Cristaldi salta tre avversari e serve Seckan che però a tu per tu con Pizzolato mette a lato. Dopo quattro minuti di recupero arriva il triplice fischio, il derby finisce a reti inviolate.

Il tabellino

Mazara: Pizzolato, Enea, Zerillo, Abbate, Lombardo (54’ Genesio), Punzi, Bulades (58’ Di Peri), Costantino (58’ Badjie), Guaiana (84’ Mendy), Elamraoui, Maniscalchi (61’ Matos). A disp.: Marino, Pirrello, Cardella, Federico. All. Domenicali.

Mazarese: De Miere, Cicala, Priola, Sekkoum (58’ Ogbebor-90’ Perrone), Jammeh, Giardina, Erbini (79’ Angileri), Corso, Seckan, Fricano, Testa (87’ Cristaldi). A disp.: Giordano, Di Gregorio, Calamia, Russo, Gancitano. All. Iacono.

Arbitro: Giacomo Rossini della sezione di Torino

Assistenti: Manfredi Canale (Palermo)-Salvatore Girolamo Cucci (Trapani)

Marcatori:

Note: Ammoniti: Guaiana (Maz), Jammeh (Mze), Erbini (Mze), Enea (Maz), Corso (Mze). Al 72’ Pizzolato respinge un calcio di rigore a Testa. Recupero: pt 3’, st 4’.

Condividi

Seguici su Facebook

Advertisement

More in Calcio