statistiche accessi Scherma Mazara: A Padova Martina Renda è Bronzo a Santa Venerina Adele Scaletta e Gioele Coronetta trionfano – Mazara Sport
Connect with us

Scherma

Scherma Mazara: A Padova Martina Renda è Bronzo a Santa Venerina Adele Scaletta e Gioele Coronetta trionfano

E’ stata Padova ad ospitare la 2^ Prova Nazionale Trofeo Kinder Joy of Moving, valevole come tappa di avvicinamento al campionato Italiano U14. Buona la prestazione della compagine mazarese che riesce ad esprimere una scherma ad alto livello portando a casa un meritatissimo bronzo e buoni piazzamenti anche se le aspettative, alla vigilia, erano molto alte. Spicca, fra tutti, l’ottimo 3^ posto conquistato da Martina Renda, nella categoria Giovanissime Sciabola Femminile, che riesce con grinta e determinazione a salire sul podio dimostrando una crescita schermistica esponenziale. Nella stessa categoria purtroppo le altre due allieve non sono riuscite ad accedere alla finale ad 8 piazzandosi all’ 11^ posto Misia Raspanti ed al 18^ posto Costanza Marciante. Nella categoria Giovanissime Sciabola 26^ posto per Adele Scaletta e 35^ posto per Aurora Pugliese. Nella categoria Allievi Sciabola 26^ posto per Natale Tranchida mentre nella categoria Giovanissimi 18^ posto per Gioele Coronetta e 49^ posto per Antonino Pio Giacalone. Subito dopo l’appuntamento Nazionale, i ragazzi sono partiti per Santa Venerina (CT) per la 2^ Prova Regionale U14.

L’obiettivo era riscattarsi immediatamente per ciò che non si era ottenuto a Padova e dimostrare, ancora una volta, la loro bravura. I ragazzi hanno risposto come sono stati abituati ed hanno entusiasmato tutti per la grinta e la tenacia messa in campo. Nella Categoria Giovanissimi Sciabola finale tutta mazarese con l’oro conquistato da Gioele Coronetta e l’Argento dal compagno di sala Antonino Pio Giacalone.

Anche nella categoria Giovanissime Sciabola è stato un derby mazarese a dar spettacolo con l’oro conquistato da Adele Scaletta e l’argento di Aurora Pugliese. Nella categoria Ragazze/Allieve Costanza Marciante, tradita dall’emozione, perde la finalissima contro un’atleta un anno più grande ma porta a casa un più che meritato argento. “Non possiamo che ritenerci soddisfatti” – afferma il Maestro Gianfranco Antero. “Dopo Padova avevamo paura che i nostri giovani atleti potessero risentire della delusione ed invece ci hanno sorpresi perché hanno dimostrato, ancora una volta, di essere dei maturi e pronti.” “Abbiamo continuato a lavorare con costanza e determinazione nonostante il calendario non ci permetta momenti di scarico post gare” – ha commentato la Maestra Catia Pugliese. “Sono estremamente soddisfatta dei nostri ragazzi. In silenzio e con molta umiltà, hanno dato risposta sul campo dimostrando tutto il loro valore. La loro gioia nel riuscire a raggiungere determinati traguardi è per noi motivo di orgoglio.”

Comunicato Stampa

Condividi

Seguici su Facebook

Advertisement

More in Scherma