statistiche accessi Prima sconfitta interna per il Mazara di mister Marino che al Nino Vaccara è stato battuto di misura dalla Nissa – Mazara Sport
Connect with us

Calcio

Prima sconfitta interna per il Mazara di mister Marino che al Nino Vaccara è stato battuto di misura dalla Nissa

Primo tempo: Gara condizionata dalla pioggia che ha colpito la città fin dalle prime battute del match, le due squadre restano a studiarsi per diversi minuti ma non sembrano volersi fare male. La Nissa prova timidamente ad affacciarsi in avanti, ma la prima occasione è per il Mazara, con un tiro-cross di Zerillo che al 14’ mette in apprensione Keba, costretto a rifugiarsi in corner. Dall’altra parte, Seckan si invola verso la porta e conclude, Pizzolato devia in angolo. Al 20’, Elamraoui mette in mezzo dalla sinistra, Bulades viene anticipato. Pochi minuti dopo, sugli sviluppi di una punizione la palla finisce a Guaiana che però sbaglia da due passi. Al 37’, la Nissa rischia con un retropassaggio di Camara per Keba che rinvia con un po’ di apprensione su pressing alto dei gialloblù. Due minuti dopo, Federico prova il mancino dal limite, palla sul fondo. Al 44’, gli ospiti passano: Retucci approfitta di una disattenzione difensiva, si porta la palla sul sinistro e dal limite fulmina Pizzolato per lo 0-1, risultato sul quale si va al riposo.

Secondo tempo: Nessun cambio in avvio di ripresa e Nissa subito pericolosa con Camara, palla però distante dalla porta. Mister Marino inserisce Rosella e il Mazara prova ad aumentare la spinta offensiva, ma al 55’ sono ancora gli ospiti a provarci con Seckan. Al 62’, il Mazara può approfittare di un calcio di punizione da buona posizione, Elamraoui però centra la barriera. I gialloblu cercano di alzare i ritmi, Marino inserisce Santoro, Sene, Genesio e Badjie e al 75’ sugli sviluppi di un corner Federico ci prova in acrobazia, ma sbaglia la mira. Altra buona chance per i padroni di casa all’81’ con Rosella che si invola sulla destra, la palla viene messa in mezzo e finisce ad Elamraoui che però sbaglia da ottima posizione. Intorno al 90’, altra occasione canarina con Rosella, ma la Nissa si difende e chiude i varchi e dopo cinque minuti di recupero arriva il triplice fischio dell’arbitro.

Il tabellino

Mazara: Pizzolato, Rallo, Zerillo, Ferraù (52’ Rosella), Lombardo, Pirrello (71’ Genesio), Bulades (65’ Sene), Abbate (71’ Badjie), Guaiana (58’ Santoro), Elamraoui, Federico. A disp.: Marino, Melia, Pulizzi, Aiello. All. Marino.

Nissa: Keba, Garofalo, Santamaria (58’ Vitrano), Camara, Diop, Conti, Illario, Caronia, Priola (77’ Taormina), Retucci (89’ Mazzoni), Seckan (95’ Galletti). A disp.: Crisafulli, Scalici, Nuccio, Gonzalez, Manga. All. Bognanni.

Arbitro: Angelo Davide Lotito della sezione di Cremona.
Assistenti: Roberto Cusimano (Palermo) e Domenico Cono (Palermo)

Marcatori: 44’ Retucci

Note: Ammoniti: Abbate (M), Retucci (N), Federico (M), Conti (N), Caronia (N). Recupero: pt 0’, st 5’.

Comunicato Stampa Mazara Calcio

Condividi

Seguici su Facebook

Advertisement

More in Calcio