statistiche accessi Prima sconfitta delle gestione Domenicali per il Mazara che cade di misura sul campo del Castellammare – Mazara Sport
Connect with us

Calcio

Prima sconfitta delle gestione Domenicali per il Mazara che cade di misura sul campo del Castellammare

Prima sconfitta delle gestione Domenicali per il Mazara che cade di misura sul campo del Castellammare al termine di una gara comunque equilibrata. Di seguito la cronaca del match e il tabellino:

Primo tempo: Ritmi bassi nei primi minuti, con le due squadre che si studiano. Al 5’ Federico lancia Elamraoui che entra in area dalla destra, la difesa locale si rifugia in corner. Gara che resta molto combattuta a centrocampo, il Mazara prova a sfondare sulle fasce, ma la difesa biancazzurra chiude gli spazi. Al 21’ Maltese prova a partire in contropiede, decisiva la chiusura di Bulades. Lo stesso Bulades al 33’ si lancia in avanti, decisiva la chiusura di un difensore avversario che spazza in fallo laterale. Due minuti dopo, Castellammare pericoloso: Cardinale ci prova da calcio d’angolo e Pizzolato respinge con i pugni. Squadre che cercano di alzare i ritmi, ma si va all’intervallo senza recupero a reti bianche.

Secondo tempo: Si torna in campo senza cambi da una parte e dall’altra, dopo un paio d minuti proteste gialloblù per un presunto tocco di mano nell’area del Castellammare, l’arbitro lascia correre. Al 54’, Pirrone prova il destro da fuori, blocca Pizzolato. Al 61’ proteste dei gialloblù: azione personale di Maniacalchi che viene messo giù in area, l’arbitro non ravvisa nulla di irregolare. Sul ribaltamento di fronte, Castellammare in vantaggio: cross dalla sinistra e Maltese di testa mette in rete. Il Mazara prova a reagire con Guaiana che conquista un corner. Al 69’ il neo entrato Melia prova il destro dal limite, Di Paola blocca in due tempi. Nove minuti dopo, cross di Zerillo per l’accorrente Bulades che però non inquadra la porta. Al 90’ Pirrone ci prova su punizione, Pizzolato devia in corner. Sugli sviluppi dell’angolo, uscita avventata di Pizzolato e dopo un colpo di testa il pallone finisce sul palo. L’arbitro concede cinque minuti di recupero, il Mazara prova il forcing e ha una ghiotta occasione con Bulades, ma la difesa spazza via. Al termine dei 5’ di recupero arriva il triplice fischio.

Il tabellino

Castellammare: Di Paola, La Monica, Tarantino, Messina (87’ Galeoto), Adamo, Pirrone, Virgilio, Di Bartolo, Maltese, Cardinale (83’ Pizzo), Milana (80’ La Mattina). A disp.: Cacciatore, Gerbino, Pellitteri, Pitarresi, Scibilia, Tamburello. All. Mione.

Mazara: Pizzolato, Bulades, Zerillo, Abbate, Lombardo, Pirrello, Federico (68’ Melia), Badjie (68’ Cardella), Guaiana (87’ Pisciotta), Elamraoui, Maniscalchi. A disp.: Marino, Aiello, Nuredini, Rallo, Pulizzi, Gancitano. All. Domenicali.

Arbitro: Fabio Caruso della sezione di Palermo

Assistenti: Pietro Fardella (Palermo)-Marta Di Franco (Palermo)

Marcatori: 62’ Maltese

Note: Espulsi: al 94’ il tecnico del Castellammare Mione per proteste. Ammoniti: Virgilio (C), Guaiana (M), Di Bartolo (C), Lombardo (M), Pizzolato (M). Recupero: pt 0’, st 5’.

Eccellenza Sicilia Girone A Risultati e Classifica

Condividi

Seguici su Facebook

Advertisement

More in Calcio